Rimedi naturali contro la sbornia

Che siate amanti della birra, del vino o dei superalcolici non fa differenza; di fronte ad una sonora sbornia siamo tutti uguali. Ad accomunarci sono quei sintomi ormai classici come mal di testa, acidità di stomaco, nausea, inappetenza, affaticamento edisidratazione diffusa. Indipendentemente dal periodo dell’anno in cui ci si trova non mancano le opportunità, anche per chi beve moderatamente, di alzare un po’ di più il gomito rispetto al solito, magari in occasioni particolari, come la festa di San Patrizioappena trascorsa.

Ad ogni modo, svegliarsi con i postumi di una sbornia non è piacevole in nessun momento dell’anno ed è per questo che abbiamo scelto 5 rimedi naturali che aiutano a combatterla, senza mettere mano all’armadietto dei medicinali.

1. BANANE

Questo frutto è ottimo per combattere le sbornie, in particolare quelle da champagne o spumante. L’eccessiva assunzione di alcool può ridurre drasticamente le riserve di potassio nel nostro corpo e le banane sono un ottimo integratore di questo minerale, gustose ed economiche. Quindi se dopo la sbornia vi aspetta una lunghissima giornata di lavoro non dimenticate di mangiarne un paio.

2. ACQUA
Anche se bevendo alcolici riempiamo il nostro corpo di liquidi, in realtà lo stiamo disidratando. Se abbiamo preso una bella ciucca affidiamoci alla “regola delle due caraffe”. Mettiamo sul comodino vicino al letto due caraffe d’acqua (magari insieme ad un paio di banane) e beviamone una prima di andare a dormire e l’altra al nostro risveglio al mattino. Questo ci aiuterà a stare meglio. Molte persone dopo una sbornia bevono acqua solo per assumere un’aspirina o un antidolorifico; non c’è abitudine peggiore poiché tendenzialmente i medicinali possono farci stare anche peggio se abbiamo ancora alcool nel corpo.

3. SUCCHI DI FRUTTA
Un’altro toccasana contro la sbornia sono i succhi di frutta, possibilmente quellifreschi appena spremuti. Assumerli ci permette di alzare rapidamente i livelli di zuccheri nel sangue e di assimilare diverse vitamine. L’unica accortezza è di non bere succo d’arancia se abbiamo una forte acidità di stomaco e orientarci su qualcos’altro. Cerchiamo di evitare il caffè o altre bevande a base di caffeina perché sono diuretiche e possono peggiorare il nostro stato di disidratazione.

4. MIELE
Potassio e fibre ricche di antiossidanti possono essere un valido aiuto contro la nostra sbornia. A colazione prendete una fetta di pane tostato o dei cracker e spalmateci sopra del miele, anche se il vostro stomaco non è dello stesso parere. Vedrete che vi sentirete subito meglio.

Se i postumi della sbornia hanno completamente azzerato il vostro appetito e alla sola vista di una tavola imbandita la vostra nausea aumenta vertiginosamente, non preoccupatevi: è normale. Cosa c’è di meglio di una bella zuppa? Ricca di vitamine e di nutrienti è ottima per combattere la disidratazione post sbornia. Potrete utilizzare come base un buon brodo vegetale o se siete più temerari potrete cimentarvi nella preparazione di una delle tante “minestre antisbornia” provenienti da più parti del mondo: Pho (Vietnam), Haejangguk (Corea), Pancita (Messico) o Borscht (Ucraina). Se gradite potete aggiungere un po’ di peperoncino alla vostra minestra: la sudorazione aiuta a eliminare le tossine.

E se sono inebrianti le parole del Sommo poeta “Lo dolce ber che non m’avria mai sazio”, noi vi consigliamo più prosaicamente: bevete responsabilmente.

di Lorenzo De Ritis (da greenme.it)



Roberto

Autore: Roberto

"Non ci può essere un buon modo di vivere dove non c’è un buon modo di bere."

Condividi questo articolo su

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>